img

STREET FOOD E SALUTE

Effetti Sulla Salute dello Street Food

Lo street food (SF) è la forma più antica di ristorazione. Tutt’oggi in molte località geografiche, anche occidentali, costituisce una realtà diffusa ed apprezzata senza distinzione di appartenenza socio-economica. Palermo è un caso paradigmatico ed una recente classifica proposta dalla rivista Forbes lo colloca come quinta realtà mondiale per diffusione e varietà di proposte. Lo street food è oggi al centro di approfondite analisi storico-sociologiche, tuttavia non si dispone di studi che abbiano preso in esame gli effetti sulla salute, in termini di rischio metabolico e cardiovascolare, di un’alimentazione abituale che includa anche il consumo di cibo di strada. Questa valutazione è stata tentata prendendo in esame complessivamente circa 2500 residenti a Palermo. E’ stato realizzato un questionario da cui si ottiene uno score relativo al consumo abituale di cibo di strada. E’ stato possibile rilevare come solo nel caso di un eccessivo consumo di cibo di strada (almeno 3 diversi cibi dello street food più di una volta al mese) si associ una più elevata prevalenza di obesità, ipertensione, iperuricemia, di basse concentrazioni ematiche di HDL-colesterolo e di disfunzione endoteliale. In nessun caso, il consumo di cibo di strada è risultato indipendentemente associato ad aterosclerosi carotidea. E’ stato possibile rilevare che un moderato consumo abituale di cibo di strada può far parte di un’alimentazione che ottemperi i criteri di salubrità.

Dipartimento Biomedico di Medicina Interna e Specialistica (DiBiMIS)

Docente di riferimento: Silvio Buscemi

silvio.buscemi@unipa.it

+39 091 6554580

Naviga il sito del progetto